19.1.13

Wanted 6






Eccoci qui. Ritorna finalmente l'appuntamento in cui metto a disposizione il mio scellerato sapere e la mia pazienza sconsiderata per rispondere a quelle domande che i naufraghi della navigazione web hanno lanciato in bottiglie a forma di google e che l'imprevedibile marea della rete ha fatto adagiare sulle morbide sponde di questa mia isola felice. (il tutto scritto senza nemmeno una virgola che fa tanto Joyce).

So che vi starete chiedendo: perché proprio adesso? Beh, perché mi han chiesto che post stavo preparando e ho detto tre titoli, ma appena pronunciati sono stato immediatamente colto dalla necessità di fare altro.
C'è chi la chiama incoerenza, chi incostanza, chi regressione mentale. A me piace pensare che sia distrazione.


Eccomi a voi.







Abbiamo già fatto un post sull'argomento. Tu dov'eri?
È possibile che con voi debba sempre spiegare le cose venti volte? No, avevo detto che interrogavo oggi.
Non ci si giustifica, no. Adesso vieni qui e fai scena muta, non mi interessa...

Vabbé, troppo buono sono.
* nei paesi al di sotto del 45° parallelo significa 'rischi di romperti il culo' (dalla contrazione dell'inglese 'ass the risk'. Negli altri paesi invece significa 'ti userei l'uccello come una sac a poche'





Non esistono animali ciccioni e brutti, esistono solo uomini incapaci di vedere la bellezza interiore di ognuno...





Non ho niente di divertente da ricamarci sopra (la ricerca dico, non il culo). Ma mi piaceva postarlo lo stesso, è a suo modo poetico. Un po' Hikmet, un po' Neruda, un po' Brass.
Che poi adesso si scopre che Di Culo è solo il cognome del povero signor Angelo.







Ma no, no. Quello è il calendario Maya, non c'entra niente. È quello che dice che la fine del mondo sarà il 21 dicembre 2012. Cioè, il 21 dicembre a dire il vero è già passato, ma noi siamo ancora qui a dirci no dai, ancora cinque minuti ti prego, dai, aspetta un secondino solo. Adesso finisce, dai. Facciamo che se entro un minuto passa una golf finisce, dai dai...










Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers






Sì, l'ho vista anch'io quella puntata di com'è fatto. Sinceramente ho preferito quando hanno mostrato come si fa un'insalatiera di legno partendo da un tronco. Però devo dire che la sequenza del mulinello finlandese mi ha particolarmente colpito. Per quelle insalatiere...






Vabbé, nel deep web si trova di tutto si sa. Ma di donne scopate da cani ce n'è ovunque. Sarà l'egoismo, sarà il machismo, sarà il gaysmo. La colpa comunque è di noi uomini, del porno e dei giochini sullo smartphone. Dovrebbero fare dei corsi.






Vabbé, evitiamo le solite battute sugli attriti, gli scout e su quanto brucia questo amore.
Vogliamo invece dire a tutti i ragazzini che ci seguono di non fumare. Non fumate, che vi fa male, invecchia la pelle e vi si seccano le mucose. Piuttosto la sigaretta elettronica, che fa quel bel vaporino che tiene tutto ben inumidito come il contenitore delle fajitas.
Quindi figa sì, fumo no. (non è vero, fumate! Cazzo, siamo 8 miliardi al mondo, dovremmo essere meno di metà per star bene tutti. Fumate!)





Allora funziona così:
se è un cetriolo impanato è vegetariana
se è un cetriolo cotto  è vegana
se è un cetriolo crudo è crudariana
se è un cetriolo di plastica è una capitalista imperialista schiava del petrolio





Intero è troppo, sgranato è troppo poco. No, non è un frutto adatto al porno.






Che da bambini ci siamo sempre chiesti ma Venus A oltre a sparare le tette che armi c'aveva?
Ecco, adesso scopriamo che c'era il pompino rotante. Altro che alabarda spaziale... E niente, tutto ciò apre dei nuovi orizzonti anche sui pugni atomici.






Bene, suppongo tu abbia una vigna molto piccola e ti serva una pompa adeguata per spruzzarla con il verderame.
Comunque tra persone adulte io eviterei i diminutivi.





Ahhh, i re magi, l'asinello, l'imene, la coda della stella cometa, l'aureola... ahhh. No, davvero, troppa roba, troppo materiale. Mi è andato in corto circuito il cervello.

Il puntale dell'albero, il pastorello, la mirra...



La fecondazione eterologa, il parto in acqua.





L'arcangelo Gabriele detto Rocco.







Ti ringrazio di avermi posto questa domanda.
Io ritengo che lo strumento migliore sia una brugola esagonale da 40 mm col manico in plastica.
Ma mi hanno parlato benissimo dei cucchiai da cucina in legno d'olivo, quelli col manico grosso zigrinato che vendono alle fiere.
Se opti per il manico dimmelo, che eviterò di venire a cena da te.

8 commenti:

  1. All'ultima sono definitivamente rotolata :-D

    NB: Appena m'allontano stupri la lingua italiana? Quel "a fatto" nell'incipit è invedibile.

    Bacio ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, sono imperdonabile, dovrei rileggere quel che scrivo e dovrei evitare che i gatti si siedano sulla tastiera del portatile che poi i peli si incastrano sotto i tasti e li bloccano.

      Hasta pronto muchacha linda!

      Elimina
  2. L'oggetto per l'autoinculazione mi ha fatto piegare (no, non è un doppio senso!), ma anche il pompino rotante ha un suo perché. Continuo a chiedermi chi ruota dei due :P

    (stai dicendo che è inutile chiederti a cosa tu stia lavorando? tanto rispondi a cazzo e poi fai altro? beh dai ... effetto sorpresa ;)).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è la terra che ruota. basta solo stare fermi e avere pazienza.

      No, sto dicendo che sono un sistema quantistico e la sola osservazione modifica il corso degli eventi

      Elimina
  3. Ah, il caro vecchio principio di Heisenberg! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io conoscevo quello di EvaHenger, è lo stesso?

      Elimina
  4. sulla brugola del 40 ci metterei almeno un po' di Mobilgrease xhp 222... non tutti riescono a sopportare gli esagoni!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'esagono è la via per il paradiso (Siddharta)

      Elimina

È l'ultima cosa che potrete dire in questo posto. Pensateci bene prima di scrivere le solite cazzate...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...