27.5.13

Sola menabò per la città....


Allora, uno c'ha un blog in cui generalmente scrive cazzate.
Capita, raramente ma capita, che ogni tanto gli venga da dire qualcosa di sensato. Niente di trascendentale eh, però un qualcosina di abbastanza lucido su un argomento. Non importa nemmeno tanto quale. Un argomento.

Ecco, in quelle rare occasioni in cui questo del blog posta qualcosa di vagamente normale: ta-daaa. Arriva un commento che non c'entra un cazzo.

Bene, il fatto che l'autrice sia una nota trolla (anzi, a dire il vero pare sia un ragioniere sessantenne di Sarno, ma ci sono delle indagini in corso e non si può dire niente) non giustifica la gravità di questa interferenza.
Che se fosse stato qualcun'altra avrei anche lasciato stare, ma trattandosi di lei, la donna dai cento nick (chi ha detto dick???), non posso soprassedere ed evitare di indagare su quella frase. Il giornale per cui scrivo... Il giornale per cui scrivo... Ma per che giornale scrive?
(in realtà lo faccio perché le fanciulla in questione è abbastanza gnagna, insomma, come descrivervela? È un'Amélie che ha appena fatto a botte con una suicide girl per l'interpretazione di un verso di Annabel Lee di Edgar Allan Poe. Ecco, direi che così rende più o meno l'idea.)

Dunque, siccome all'internet non sfugge niente, ho effettuato delle ricerche incrociate nelle varie emeroteche a disposizione online e finalmente l'ho trovato.

Ah, è notevole e da non dimenticare anche il pezzzo che la suddetta ha scritto per 'L'Umidità' e che sono riuscito a recuperare (è importante perché è stato il primo a finire in prima pagina e perché ha svelato le doti da giornalista d'inchiesta della nostra. Una giornalista scomoda. Come un costume da arachide.)


Comunque, ritornando al pesce pene, di cui giuro che non scriverò mai niente: ecco la prima pagina del quotidiano uscito la scorsa settimana e che annovera tra le sue penne la poliedrica blogger tutto pepe che nelle ulrime ore rispondeva al nome di Banana Tree (continuo a dire che Anamnesi Brizzolata sarebbe un ottimo nick per lei). Squillino le trombe: La Beata Minchia. Quotidiano di informazione marginale e gossip cabalistico.

Tutto qui. Non è nemmeno un post. Solo una precisazione.

Ciao Chiara!

8 commenti:

  1. Eh... Come non amarti? Come?
    Così!

    (Ma che è gnagna?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. appunto, così.

      c'è chi tradurrebbe gnagna come 'delicata come un petalo di ciliegio che sospinto dalla brezza del tramonto si posa su un fiore di loto'.
      In realtà è preferibile associarlo alla parola 'figa'.

      Elimina
  2. Ah... sto ancora ridendo! sapevo che non mi avresti mai, mai deluso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. seee, dite tutte così. poi è sempre un 'ma non credevo fosse così grande', ma non pensavo fosse così bello', 'ma io di solito ho un orgasmo solo...'. Mai contente... ^___^

      Elimina
    2. Come invidio voi rockstar(s) del fumetto internazionale, sempre pieni di gnagna... ^_^

      Elimina
    3. beh, ringraziamo l'internet veloce. W l'ADSL, W youporn

      Elimina
  3. potrei mandare Pecorino nei mari della Thailandia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che poi è più che altro una roba cinese, che poi non è manco un pesce ma un vermone, che poi coi pescatori giapponesi non si scherza. Che poi.

      Elimina

È l'ultima cosa che potrete dire in questo posto. Pensateci bene prima di scrivere le solite cazzate...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...