28.10.13

God bless a me


L'altro giorno ho scritto un post.
Pareva una roba da niente, così tanto per ridere, un posticino carino.
E invece il 26 ottobre 2013 verrà ricordato come il giorno in cui l'internet cambiò.

Come un sassolino che scalciato incautamente diviene valanga, così quel link sparuto è rotolato inesorabile rimpinguando a ogni condivisione il suo seguito.
Facebook, twitter, forum, blog: l'internet tutta si è in pochissimo tempo piegata alle mie parole.

E sono diventato famoso.








Non che mi interessi essere famoso eh.
Sì vabbé, in realtà è capitato ma in questi anni non è la prima volta che ci provo.

Inizialmente ho tentato con la musica.
Il mio primo CD Ti amo raramente non ha sicuramente avuto il successo che si meritava.
Però una volta ho visto scritta su un muro una frase tratta dal disco e me ne sono inorgoglito. E in effetti "ti scofano sul cofano\fa finta sia un microfono" spaccava...

Poi è arrivato il momento dei libri.
Dapprima il saggio sull'Ernesto Che Guevara barzellettiere Ameno Che, dalle prime chistes nei quartieri poveri di Buenos Aires ai monologhi perduti sull'aerofagia comunista.

E a seguire Ragioneria e sentimento, un romanzo gotico di 850 pagine che cavalcava l'onda dei successi editoriali degli ultimi tempi. L'unica recensione su Amazon era di uno che aveva sbagliato a scaricarlo ed era convinto fosse in latino. La nota positiva è che ho imparato il significato della parola "inane".


E infine il cinema.
Ne avevo già parlato qui.
La trilogia di Bovini Assassini sarebbe stata un inaspettato successo se non fosse stato per quella storiaccia della suora. Comunque, tutte le copie del primo capitolo sono state sequestrate dalla polizia postale. Rimangono, per chi vuole, i venti dvd masterizzati dei sequel: Minaccia dalla troposfera e soprattutto La mandria esige vendetta con la mitica scena del cactus e la farinata di ceci, che una volta è finita anche su youtube (l'hanno tolta).



Insomma, a diventare famoso ci avevo già provato.
E ora a causa di 'sto cazzo di post lo sono, finalmente.

Che dire, plebe, fortunatamente il successo non mi ha cambiato.

E infatti adesso tutti fuori dai coglioni... Mica è un posto da gente questo.

Andatevene da Zerocalcare, che è ancora lunedì...

10 commenti:

  1. ed eri pure finito sulla quarta di copertina di maicol&mirco... tra un po' inzieremo a chiederti di "metterci una buona parola"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, una buona parola potrebbe essere "carabattola". Oppure "zesta".

      Elimina
    2. Potrò vantarmi di seguirti da 'tempi non sospetti' ?

      Elimina
    3. erano tempi molto sospetti, credimi...

      Elimina
  2. Ma la trilogia di Bovini Assassini in blu-ray 3D, edizione director's cut limitata, numerata e autografata per collezionisti, la Universal ha poi intenzione di distribuirla o no? Si rendono conto che con la fama e la visibilità che hai adesso andrebbe letteralmente a ruba?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e infatti me li hanno già inculati... mi sono entrati in casa tipo Bling Ring

      Elimina
    2. Eh, oggi non fai nemmeno in tempo a diventar famoso un attimo che subito si autoinvitano a casa tua

      Elimina
    3. guarda, vuoi sapere il lato positivo della cosa? il trauma subito mi ha fatto venire in mente lo script di Bovini Assassini 4

      Elimina
    4. Così si fa! E non serve nemmeno che ti dica di non deludermi, perché so già per certo che con il tuo talento non manderai tutto in vacca

      Elimina
    5. spero solo non venga fuori una porcata!

      Elimina

È l'ultima cosa che potrete dire in questo posto. Pensateci bene prima di scrivere le solite cazzate...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...