10.4.12

Se serve vi porto i dischi...


[Attenzione: questo post conterrà errori, ma non ho voglia di rileggerlo!]


Vent'anni fa.

Sembra una cosa detta a caso, un'ipotesi più che un periodo reale. E invece vent'anni fa è esistito.
Addirittura ne avevo sedici di anni vent'anni fa.

Avevo appena imboccato l'ennesimo bivio, l'irrecuperabile scelta fatta per inseguire la pedante irrequietezza immobile dei miei introversi sentimenti. Emozioni che come velcro si aggrappavano a un ideale, fino a consumare i giorni nel combattere per la sua irrealizzazione. Scelte stupide, eppure inevitabilmente mie.

Ecco, c'era lei e molto altro. Ma quando c'era lei (e anche quando non c'era) quell'altro si limitava a essere funzione del cercarla e della mia naturale propensione per il non trovarla.

Comunque me l'ha chiesto lei in un pomeriggio sospeso: com'è che fa quella canzone...
E il giorno dopo avevo già la cassettina in tasca mentre pedalavo verso le nostre serate confuse e chiassose.

Italyan, Rum Casusu Çikti. Vent'anni fa.
TDK da 60, il cuore in gola mentre la bici modellava la velocità del vento, le parole in loop nella testa mentre la ruota zigzagava tra le strisce della mezzeria. E quel sorriso.

Ecco, quel sorriso...


Se non avete mai ascoltato Italyan, Rum Casusu Çikti non li avete decisamente vissuti tutti questi anni.
Ma se non sapete quel sorriso, beh, per quanto possiate aver creduto di vivere vi assicuro che non è successo. Vi hanno sciolto nel bicchiere dei ricordi un placebo di esistenza, ingannato le vostre esperienze con le cure palliative dell'artificio. Non ci siete stati, non c'eravate, non ci siete ancora
Non senza quell'attimo.


Sedici anni. E l'ingenuità di vederle così le cose.
Come adesso, eppure l'opposto.




Tutte le curiosità su quel disco le sa Marok, e ciclicamente mi capita di capitarci partendo da tutt'altro.


Io di cose mie so che continua a essere uno dei migliori dischi del mondo, e ogni tanto ti viene in mente una canzone e poi dici: cavolo, era in quella cassettina lì, quella che ti si è fusa nell'autoradio quando i tuoi amici cazzoni avevano scoperto che schiacciando insieme i tastini del FFWD e del FRWD faceva l'autoreverse e sono stati mezza giornata con la Bic a tirar su il nastro e poi te l'hanno ricomprata.
So che quando vengono a fare i concerti in veneto il finale di Ragazza che limoni sola potrebbero anche farlo originale che qua lo capiamo.
So che Sting è stato un grande.
So che Cartoni animati giapponesi arriva dopo, ma quando arriva non esce più.
So come faranno quattro elefanti a stare in una Cinquecento.
So che continuavo a chiedermi se l'albero a basso momento d'inerzia esistesse davvero, e di motori non mi sono mai interessato come in quei 5 minuti.
So che le alci sono bestie silenziose.
So che le ho cantate quando stavo bene e soprattutto quando stavo male, e ogni volta è servito.

So soprattutto che se ti duplichi una cassettina da 60, il lato B non ci sta tutto: finisce con il fantasma formaggino che sfida l'italiano gridando "Su questo panino non mi spalme, mi spalme, mi spalm." Silenzio. Nastro che scatta.

MI SPALM. Finiva così ed era perfetto.
Negli anni ho conosciuto genti, giuro, convinte che quella fosse la vera fine, assuefatte da quel troncamento improvviso, inatteso, delizioso addirittura.

Mi spalm. Che quando mi sono comprato il CD avrei voluto rigarlo per recuperare il brivido di quel finale.

Vent'anni fa usciva 'sto disco. Un po' come me, che iniziavo a essere davvero.
Ascoltatelo e fate una carezza ai vostri bambini, e dite loro Mi spalm.


MI SPALM!

14 commenti:

  1. No, questa volta non serve che ci porti i dischi...ho seguito quasi la stessa trafila, quasi nel senso che avendo la cassettina da 90 la spalmata ci stava tutta e di conseguenza non ho poi avuto la tentazione di rigare il CD ;)

    RispondiElimina
  2. Che dolore svegliarsi una mattina e scoprire di non aver vissuto per tanti anni, dici che posso recuperare? ;)

    RispondiElimina
  3. @orsa Beh, se intendi dire che non hai mai ascoltato 'sto disco, ti faccio una cassettina!

    @giuseppe io ho rigato l'iPod

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E dove me la infilerei poi la cassettina?
      (so che sei un gentiluomo e non approfitterai) ;)

      Elimina
  4. io gentiluomo? io non approfitterai?
    vabbé, continuiamo a essere ingenui...

    comunque la cassetta va nel mangiacassette, i dischi nel mangiadischi, il prete nel mangiapreti, la toia nella mangiatoia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mai io sono secoooooli che non ho più un mangiacasseeeeeette.


      PS
      dove posso comprare un mangiaprete?

      Ciaooooooooooooooooooooooooooooooo!
      (oggi mi è presa cosiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii)

      Elimina
  5. ci sono io. ma sono graaaaaatis

    RispondiElimina
  6. bello leggere una cosa tanto sentita. da ex fava approvo e condivido.

    Servi della gleba? 6,5 (dopo un po' m'ha stufato)
    Arriva Elio 7,5
    Uomini col borsello 9
    Il vitello dai piedi di balsa 9,5
    Cartoni animati giapponesi 5 (ma son sincera, forse non la capisco io)
    Cinquecento 7
    Supergiovane 9,5 (anche se quando la fanno ai concerti sbuffo)
    Essere donna oggi 7
    Pork e Cindy 7,5
    Pipppero 7,5
    Il vitello dai piedi di balsa reprise 8
    Urna 8 (però la preferisco nella versione odiata da faso)
    Arrivederci 7,5
    La vendetta del Fantasma Formaggino 10**** (apoteosi)

    addio.

    RispondiElimina
  7. @ciku che il totale dei voti faccia 109,5 non è un caso evidentemente...

    ah, addio ^_^

    RispondiElimina
  8. Rigato l'iPod, eh? Devi sempre essere all'avanguardia ^_^
    Riguardo ai preti lasciamene qualcuno, avrei un certo languorino...che poi a pensarci bene, se perfino la toia va nella mangiatoia può essere che il re vada nel mangiare?

    RispondiElimina
  9. @giuseppe è che quest'anno vanno le righe, dicono.

    E troppi preti fanno male ricordati

    E questo non è luogo da giochini di parole scemotti (giochini - giù-chini - ciuchini... non l'hai capita, no) ^_^

    RispondiElimina
  10. Giochini di parole scemotti? Pesiamole queste parole (e giù-chini per via del peso, del resto in quanto ciuchini ai pesi ci si può fare l'abitudine), si tratta di divertissement leggero e disimpegnato, che diamine ^_^ Ovviamente questo blog non fa altro che nobilitarlo ulteriormente, a non vedo perchè tu debba farti prendere dalla tua solita modestia ;)

    RispondiElimina
  11. in effetti non hai notato che le iniziali di Giochini di Parole Scemotti è GPS. Luoghi, GPS, tom tom... Vabbé, se devo spiegarli non c'è gusto ;)

    Ok, per oggi credo di aver dato il meglio di me. Tra l'altro dovrei scrivere un post magari, ma non ho proprio idea del cosa e del come. E del perché.

    RispondiElimina
  12. Non usando io il tom tom non ci avrei proprio pensato al GPS, per cercare luoghi chiedo casomai a qualcuno del posto (che poi non ne trovi mai uno, e che cazzo) ;)

    RispondiElimina

È l'ultima cosa che potrete dire in questo posto. Pensateci bene prima di scrivere le solite cazzate...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...