17.10.12

Salto subito

Se c'è una cosa che davvero non sopporto è scrivere un post col cellulare (che quando l'ho comprato il senso era proprio di avere qualcosa con cui poter scrivere, ma vatti a fidare di me).

Comunque eccoci qui, ad accompagnare con lo sguardo un percorso di cui intuiamo appena l'immediata direzione. Un salto.

Perché la caduta è fino all'ultimo istante volo e solo l'esito ne determina la natura. Rimane lì, appesa all'ipotesi maldefinita di uno sviamento tardivo e attende il compimento della fine per nomarsi dell'attimo iniziale.

Un principiante che si appella alla sincerità di un epilogo per scoprire la sua stessa identità.

Niente, finisce così: a portare a termine certi percorsi per scoprire solo al superamento del traguardo il loro vero significato.

Cercando magari a posteriori il senso di un'azione, di un passo, di una scelta.

Credere di volare è spesso imbrogliare a un solitario, chiamarla caduta tende a rivelarsi la scelta quantomeno più onesta. Ma il salto, ecco, il salto resta.

Il salto è inattaccabile.

Dunque salto, è scrivo al buio con questo cazzo di cellulare.

(non so, io penso alla navicella. Vuota, abbandonata al silenzio di sé stessa, dispersa a continuare caparbiamente la propria ascesa. Dov'è? [penso anche all'uomo proiettile sì, che il link non riesco a metterlo ma da qualche parte c'è nel blog, ed è un po' di quel che mi resta di un certo tempo in cui non ho saltato])


4 commenti:

  1. Lui pensa alla navicella abbandonata...
    ma non è fantastico?
    (mi rivolgo agli altri lettori)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci sono altri utenti, e questo blog non è un blog, non c'è nessuno, solo tu, solo freddo, non esiste nulla, siamo nella tua mente, buio, non c'è nessuno, solo freddo...

      (per parenti e i satelliti che erano in pensiero: la navicella è atterrata dolcemente mezz'ora dopo col proprio paracadute, ripeto, dolcemente col proprio paracadute.credo abbia anche battuto qualche record di navicelle)

      Elimina
  2. Mi sono depressa subito.
    Però sono felice per la navicella.

    E vado incontro al sole romano.

    RispondiElimina
  3. Se questo non è un blog e non ci sono altri utenti, io chi sono? e dove sono ora?

    RispondiElimina

È l'ultima cosa che potrete dire in questo posto. Pensateci bene prima di scrivere le solite cazzate...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...