2.3.14

tras-parente


Ho scoperto una cosa, adesso, d'improvviso allo scoccare dell'una: avete presente quel modo di dire che unisce un'ambigua attività di pulizia con una parente di primo grado? Dai, quello della cugina, divina, scopare... insomma, avete capito. Prima o poi a tutti capita di incappare in quello che tronfio declama "oh, non c'è cosa più divina che scoparsi la cugina!"

Che di primo acchito pensi a quelle cose incestuose tra parenti e al mongolismo delle valli, poi fai mente locale sulle parentele più prossime, magari ti chiedi vabbé perché proprio la cugina? Ma alla fine il discorso tipicamente decade, ché già con la famiglia è una rottura far tutte le altre cose, dalle cene di Natale alle vacanze al mare, figuriamoci se a uno viene in mente di aggiungere all'elenco delle costrizioni anche trombare.

E allora mi chiedevo, ma com'è che 'sto modo di dire si è fatto strada tra le coscienze popolari? Cioè, da dove deriva tutto questo slancio verso queste indefinite cugine? Che magari a uno può anche andar bene, ma non è che tutte le cugine siano allo stesso livello.
Poi ho capito, ho cercato, ed eccola qui, è lei


Lacku Gina. Ed evidentemente ci sa fare...

(oh Gina, si scherza eh... cioè dico, casomai dalla Svizzera dovessi capitare su 'sto bloghettino sappi che era solo per ridere...)

7 commenti:

  1. ecco perché nessun cugino mi si voleva fare! fiuuu. 'sta cosa mi rincuora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la vera domanda però è: ma i cugini di Lacku Gina?

      Elimina
    2. Dici che da qualche parte potrebbe esserci Ilcku Gino?

      Elimina
    3. vi prego trovatelo!

      Elimina
    4. ho un Ilcu Luigi detto Gino, va bene?

      http://www.nume-persoane.ro/ilcu-luigi-76152363.htm

      Elimina
    5. Sì, direi proprio che l'hai trovato...

      Elimina
    6. porca miseria!

      Elimina

È l'ultima cosa che potrete dire in questo posto. Pensateci bene prima di scrivere le solite cazzate...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...