7.9.12

Titologia greca


Sono d'accordo anch'io: non posso tirare ancora tanto avanti con 'sta cosa delle ferie.
Anzi, a dirla tutta mi sono proprio rotto il cazzo di non avere per la testa nient'altro da dire se non il ricordo sbiadito di momenti miei e che tali resteranno.

Per finire questo excursus sulle cosidette vacanze romane greche rimarrebbe Santorini.
Ecco, magari tra qualche giorno mi verrà anche voglia di finire. A me viene sempre voglia di finire.

Ma c'è il trucco: per finire occorre prima iniziare.
E io c'ho 'sta cosa che non ho proprio l'indole da inizio. Con niente.
Nulla e nessuno.

Per dire, ci sono giorni in cui ci metto di più a pensare al titolo che non a scrivere il post.
Pensavo, tanto vale fare un post solo di titoli.

Dunque, i titoli che avrei potuto usare per i post sulla Grecia avrebbero potuto essere e non sono stati:

- Che Atene frega?
- Magna Magna Grecia
- Vedo la maestà de l'Eritteo, vedo la vastità der Partenone... Atene capocciaaaaa
- La pita è bella
- Maestro di yogurth
- La cenere di Milo
- Salvare capra e capperi
- ChiediMilo
- Santorini subito
- Impalata greca
- Dune buggy nà nànà naaaaaa

In realtà ne ho ancora, ma me li tengo per l'anno prossimo.

Bene, a dire il vero io volevo parlare del maxi Dampyr scritto da Cajelli, ma oggi c'hanno già pensato quelli dello Spazio bianco e se scrivo anch'io dopo sembra scrivo io perché hanno scritto loro e allora vuol dire ma perché e insomma... vabbé tante cose.

Tante buone cose.

(lo so, continuo a dire che va così: va così. Prima o poi finirà questo primo giorno di lavoro)



13 commenti:

  1. È vero, per i titoli sei insuperabile. Si potrebbe fare un salto qui solo per quelli ;) Quasi quasi propongo una nuova categoria ai premi Macchianera: "Miglior titoli di post", non dovrebbero avere difficoltà a prenderla in considerazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovresti leggere pure quelli del Cannibal Kid allora: tra lui e Mauro sarebbe una bella sfida ;-)

      Elimina
    2. Sì, conosco quel blogger e mi piacciono le sue recensioni cinematografiche (m'hai ricordato che devo andare a trovarlo più spesso)anche lui fa dei giochi di parole niente male nei titoli, però il mio voto va a Mauro!:P

      Elimina
    3. Adoro il ragazzino cannibale, yes, ma Mauro... Mauro lo idolatro :-P

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    5. ok, mi avete convinto: dato che non avrò più tempo per scrivere, da domani posterò solo il titolo!

      Elimina
  2. a volte non servono tante parole. a volte basta una foto di prometeo (immagino).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooooo... confondi l'albero di una nave con una pietra e una sirena con un'aquila ^_^

      Elimina
    2. ehm... l'aquila non l'avevo minimamente notata...

      Elimina
    3. e infatti è una sirena

      Elimina
    4. quindi se quello è un albero e lei una sirena, lui è ulisse. questo intendi? o vuoi solo distogliere la mia attenzione da un pisello gigantesco? non è stata una giornata molto bella e mi sento piuttosto stordita. oggi l'ironia sta a me come qualcosa che non mi viene in mente sta a qualcos'altro.

      Elimina
    5. ma tu probabilmente nn facevi dell'ironia. e io dovrei solo andare a dormire...

      Elimina
    6. già, distogliere l'attenzione da un pisello gigantesco. È sempre una faticaccia, ogni volt mi tocca vestirmi per farmi ascoltare ^_^

      è Ulisse sì, il canto delle sirene qualcosa doveva pur provocare

      Elimina

È l'ultima cosa che potrete dire in questo posto. Pensateci bene prima di scrivere le solite cazzate...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...