11.6.14

Uno stato di karma apparente



Com'è che diceva quel proverbio?
Mogli e wi-fi dei paesi tuoi... e invece io ho scelto fastweb. E sono qui, che aspetto pigolando come i piccoli della rondine di Pascoli.
Beh, potrei usare il telefono giustamente. NO!
Perché il telefono durante il primo minitrasloco felino è caduto e non va proprio per un cazzo, non mi fa l'hotspot wifi e va in internet solamente direttamente.
E avendo io un fattore di digitabilità pari a "gomito" (il fattore di digitabilità è un indice che si calcola come rapporto tra la superficie del polpastrello dell'indice della mano destra [misurato in pollici] e la diagonale del tasto della 'a' sul tastierino del telefono moltiplicato per il quadrato dell'area dello schermo diviso la misura della spanna misurata in centimetri. Il risultato ottenuto viene convertito con una tabellina che identifica la capacità di scrittura di un testo più lungo di due righe con lo smartphone. Ecco, io risulto "gomito".

Qundi fino a che non si risolverà questa cosa dell'internet e quest'altra cosa del telefono, le cose qui andranno a regime di ibernazione.

È sicuramente il karma che mi si rivolta contro per tutte quelle volte che scrivevo tre post al giorno e scaricavo sul blog tutta la spazzatura che avevo in testa, sicuro che è quello.

Vabbé, l'unica cosa che riesco a fare è mettervi delle foto a caso che ho sul telefono.

I'll be back.




















3 commenti:

  1. Senti, ma non ci sei più? il disservizio permane?
    saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No ci sono, arrivo, fermi tutti. Fastweb ha decretato! La linea da ieri c'è, ora vado a roma che devo andarci e poi lunedì torno

      Elimina
    2. Karma e sangue freddo, noi ti si aspetta qui...

      Elimina

È l'ultima cosa che potrete dire in questo posto. Pensateci bene prima di scrivere le solite cazzate...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...