2.1.15

L'ultimo post del 2015



Non mi aspettavo che questo sarebbe stato l'ultimo post del 2015.
Davvero, non ero pronto.
Non so se sia perché quest'anno è arrivato davvero in fretta, forse mi sono distratto io, forse ero solamente disattento. Mi capita. C'è un aneddoto divertente sulla mia distrazione: un giorno ho cercato per tutto il giorno gli occhiali, cioè ho ribaltato casa perché ero convinto di averli lasciati in un posto, poi in un altro, poi un altro ancora e niente, non li trovavo. Allora ho chiesto a mia moglie e lei sorridendo e indicandomi il naso mi fa: "ma tu non hai mai portato gli occhiali!", e allora ho pensato: "ma io non sono sposato!". Ecco, cercando gli occhiali ero finito in una realtà parallela dove non sono mai diventato miope.

Comunque, durante il 2014 ho praticamente smesso di scrivere questo blog. Le motivazioni sono diverse, ma principalmente è perché ho rinunciato a salvarmi. Avete presente quando i vecchi elefanti sentono che è giunto il momento e si allontanano dal branco per andare a morire in solitudine?
Ecco, così ma con la differenza che gli elefanti sono vegetariani.

Ogni tanto avrei voluto fare cose, lo ammetto. Tipo riscrivere le poesie di Neruda.

Voglio fare con te
ciò che l'autunno fa coi ciliegi.

Oppure parlare di Gesù.
Gesù è un personaggio fantastico di cui non sono riuscito a parlare abbastanza nel 2014.
Aveva l'ombelico? Nutrirsi del corpo di Cristo è un simbolismo zombi? Cosa diventa l'ostia dopo la digestione?
Di domande a cui rispondere ce ne sarebbero a iosa. Quel che più mi ha interessato in questo 2014 è stata però la rappresentazione del volto di Gesù. Cioè, e se in realtà la Sindone fosse un selfie?
Comunque uno dei più grandi miracoli di Gesù è stato quello di riuscire a farsi un selfie con le mani inchiodate, e soprattutto con un Nokia 3310.

Per gli scettici, la datazione al C-14 colloca il Nokia 3310 tra il 70 a.C. e il 135 d.C.

Altra cosa di cui non sono riuscito a parlare abbastanza sono i fumetti.
Per dire, mi sarebbe piaciuto fare un post che parlasse degli effetti di Zerocalcare sul fumetto italiano.
È come con Gomorra no, che tutti poi iniziano a dire du fritur e sta senz pensier.
Zerocalcare fa i fumetti che vendono, va da sé che per tentare di vendere come lui si cerchi di imitarne lo stile e le caratteristiche.
Che so
oppure Dylan Dog con Mater Morbi interpretata dalla bella e provocante Miss Dronio.

E come queste tante altre.
Tipo il post su come dimagrire senza mangiare, oppure degli inutili consigli per il nuovo anno.
Nella salsa rosa non ci mettete il peltro, le bici meglio lavarle nei giorni pari o per rendere più morbido il bucato cucinare degli spinaci nella stessa stanza.

Ma perché?
Gli elefanti non hanno il pollice opponibile, si siedono dalla parte del torto senza problemi, e quando se ne vogliono morire prendono la loro strada e se ne vanno per i cazzi loro.

E niente, ora  ci penso.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...